Perché biomassa?

CO² neutrale

Durante la loro crescita gli alberi assorbono biossido di carbonio (CO²) dall´atmosfera. Durante la combustione della legna la stessa quantità di CO² viene riemessa in atmosfera. La quantità di CO² emessa durante la combustione corrisponde a quella che la legna emetterebbe lasciandola marcire in maniera naturale nel bosco. Riscaldare con la legna significa riscaldare in equilibrio con la natura!

Risparmiare sul costo del riscaldamento

Un altro fattore molto importante nella scelta del combustibile sono ovviamente i costi. La materia prima legnosa garantisce l´indipendenza dalla evoluzione globale dei prezzi delle energie fossili nei mercati internazionali. Siccome per legna da ardere ed il cippato viene utilizzata legna da boschi o agricoltura locale, i prezzi si mantengono stabili da molti anni, mentre i prezzi per gasolio, metano e GPL continuano a salire in maniere esorbitante.

Sicurezza di fornitura / rigenerabile

In oltre le disponibilità di materia prima legnosa regionale ricrescente sono più che sufficienti. Diversi studi confermano che di norma le quantità di alberi piantati è superiore a quelli tagliati in modo che la raccolta della legna non possa recare danni alla foresta. Grazie all´ alta sicurezza di fornitura e stabilità anticrisi i consumatori di energie fossili che valutano ed effettuano il passaggio alle biomasse sono in continuo aumento.